spedizione gratuita per ordini superiori a 99 euro

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 99€

CisalfaCisalfa

Come scegliere gli Sci più giusti e le attrezzature sci adeguate

La scelta del giusto sci inizia dalla comprensione delle caratteristiche fondamentali che diversificano le varie tipologie di attrezzo. Tra le tante, le principali variabili sono: la rigidità strutturale, la sciancratura e il raggio di curva.

 


  • Rigidità strutturale: flessibilità dello sci determinata principalmente dai materiali impiegati per realizzarne l'anima, ovvero la parte più interna. In generale, più lo sci è rigido più risulterà essere tecnico e performante; più la sua struttura sarà morbida più sarà facile e poco faticoso.
  • Sciancratura: forma dello sci determinata delle 3 dimensioni principali della soletta, ossia le larghezze di spatola-centro-coda. Il differenziale tra queste 3 misure permette di determinare il raggio di curva dello sci.
  • Raggio di curva: raggio teorico (calcolato matematicamente) della curva descritta dallo sci se messo di taglio sulla neve e senza carichi.

Queste variabili permettono di dividere sostanzialmente il mondo degli sci in cinque macro-categorie: racing, allround, easy carving, freeski, junior.
Vediamo ora quali sono le varie categorie di sci (per utilizzo che se ne fa) e a quali target di sciatore possono essere adatte.

 

RACING ALLROUND EASYCARVING FREESKI ALPINISMO JUNIOR MINISCI

 

 

 

RACING

In questa categoria rientrano gli sci race carve nelle loro varie forme. Questi sono i fratelli degli sci da Coppa del Mondo: se ben preparati, angolo delle lamine corretto e sciolinatura adatta possono avvicinare gli sci da Coppa, anche se si differenziano per il fatto che non hanno l’obbligo di rispetto delle norme F.I.S. nella loro costruzione. Si adattano anche a sciatori non agonisti purché siano mediamente esperti e dotati di tecnica per curve in conduzione.

Gli sci racing si dividono in tre sotto categorie: race carve SL, race carve GS e race carve.


 

ALLROUND

Gli sci allround sono adatti alla maggioranza degli sciatori e sono consigliabili per gli utilizzatori dalla sciata dinamica e turistica, che non sfruttano appieno la tecnica del carving, ma che amano condurre curve di raggi diversi a medie velocità. Sono sci molto maneggevoli, si guidano con poca forza e perdonano maggiormente gli errori. Spesso gli sci allround hanno un centro piuttosto largo che ne aumenta equilibrio, stabilità e adattabilità a tutti i tipi di neve. Inoltre, pur essendo sci da pista a tutti gli effetti, non disdegnano sporadiche apparizioni in neve fresca: vengono così scelti anche dagli sciatori che amano sciare in condizioni molto diverse, dalle piste lisce al fuoripista.

Questi sci sono estremamente versatili, ma all’interno della categoria possono essere individuati tre target principali di riferimento: l’esperto, lo sciatore intermedio o quello in evoluzione.

 


EASY CARVING

Gli sci easy carving sono adatti agli sciatori che si avvicinano al mondo dello sci, in fase evolutiva o che vogliono mettersi alla prova con la conduzione delle curve. Sono sci facili e molto maneggevoli grazie alla loro morbidezza strutturale, si guidano con poca forza e perdonano maggiormente gli errori.

 

 

 

 

FREESKI

La categoria freeski comprende al suo interno sia gli sci da freeride che quelli da freestyle.

Gli sci da freeride sono adatti all'off-road e molto confortevoli in neve fresca. Sono morbidi e presentano una larghezza decisamente accentuata di tutto il profilo dello sci per favorire la galleggiabilità. Alcuni modelli possono essere twin tip (doppia punta) permettendo evoluzioni, salti e atterraggi in back anche in fuori pista. Molti sci da freeride di ultima generazione presentano una forma "rocker", che fa in modo che punta e coda risultino particolarmente sollevate dal terreno per produrre un'ottima forza di galleggiamento, a svantaggio tuttavia di un minor controllo in pista e su neve dura.

Gli sci da freestyle sono adatti a chi gira in park o in pipe; progettati per salti, evoluzioni “new school” e andature in back, sono sci con qualità allround che, grazie alla forma twin tip (doppia punta) e alle loro geometrie, risultano essere molto maneggevoli in tutte le situazioni

 

 

ALPINISMO

Pratica dello sci che prevede il raggiungimento del punto di partenza della discesa risalendo con gli sci l'intero dislivello o una parte di esso. Questi sci hanno un peso leggero e consentono il montaggio di attacchi da alpinismo. All’interno di questa categoria vengono fatti rientrare anche gli sci da skitouring, ovvero sci da freeride (magari anche con un leggero rocker) predisposti per essere comodi e funzionali per la risalita dei pendii. 

 

 

 

 

JUNIOR

Sci dalle dimensioni e colorazioni adatte ai più piccoli con tre diversi target di riferimento: i principianti, i piccoli sciatori intermedi ed infine i racers.

 

 

 

 

MINISCI

Sono sci di lunghezza variabile dai 70 ai 100 cm, possono essere utilizzati senza bastoncini.
Normalmente possiedono attacchi fissi, che non si staccano in caso di caduta.
Sono divertenti, facili da girare, abbastanza larghi e stabili anche per galleggiare meglio sulla neve fresca.